Blurry
Logo Digitalia

Prossima diretta
Lunedì 13 Febbraio alle 20:50

Twitter chiude le API per le app di terze parti. Sistema Notam in tilt per un file scambiato. Joe Biden sul WSJ contro Big Tech. Twitter files: le pressioni di Pfizer su Twitter. Dati radioattivi per il machine learning. Queste e molte altre le notizie tech commentate nella puntata di questa settimana.

Digitalia.fm
Digitalia #656 - Tagliare l'erba nei campi digitali

Digitalia #656 - Tagliare l'erba nei campi digitali

Dallo studio distribuito di Gump Media Production. Notizia di tecnologia High Fire Digitale. questo è Digitalia. Settimana del 16 gennaio 2023,la fine delle app per Twitter,Biden contro Big Tech,le città a zona 30,ma anche Machine Learning,Twitter File, Strattori. Queste e molte altre scaletteper un'ora e mezza dedicate alla notizia,quella digitale, all'italiana. Dalle Mi Studio Liguria 1 di Sanremo,qui è Franco Solerio. Dallo studio di Milano Isola,Michele Di Maio. E dallo studio di Milano Centro,Francesco Facconi. Et voilà!Buongiorno a tutti, bentornati cari digitaliani all'ascolto di Digitaliae bentornati ai miei colleghi Francesco, Michele,il resto della gang che è momentaneamente indisposta, impegnata, incasinata. Salutiamo Giulio e Max che ci raggiungeranno presto. Noi no. Noi abbiamo un cacchio da fare. Non abbiamo niente da fare. fare. Assolutamente, assolutamente noi siamo i bighellonatori. Professionisti però eh, bighellonatori professionisti. Guarda che protestano che non sentono l'audio. Io adesso te lo riavvio quello per la diretta videoche ovviamente dovrebbe essere quello giusto. Ok e tu dai un'occhiata se arriva. Intanto ragazzi ho passato la settimana, la settimana no, ma il weekendper cercare di portare digitali avanti. Sapete che è uscito, hanno pubblicato Open Whisper, il prodotto di OpenAI dedicato alriconoscimento vocale avanzato e ho passato appunto il weekend a smanettare, a cercaredi crearne una versione che funzionasse in locale sui miei Mac e anche a velocità decentee ho raggiunto dei buoni risultati devo dire. Ho raggiunto dei buoni risultati con questa versione in Cinvece che quella tradizionale in Python. Ho trovato questo porting in Cche con il modello quello di default,quello medio, sul MacBook Proche cosa ha M1 come si chiama? Extra? Ultra? Max? Max è possibile. Max lo traduce alla puntata scorsa di due ore la trascritta in otto minuti, che nonè male devo dire. Quindi invece di andare a letta a mezzanotte vai a letta a mezzanotteotto. No, stavo pensando di produrre, adesso vediamo, ma di produrre la trascrizione inun secondo tempo, cioè di trasmetterlo subito e poi aggiungere la trascrizione. Tanto per i lettori, per le app che supportano i "sottotitoli" sono ancoramolto poche. Per Castamatic penso di implementarlo nei prossimisettimane, mesi, a seconda di quanto difficile sarà. Però pensavo di metteredirettamente sul sito, come magari un div nascosto nella paginadella puntata. Ma anche un div visibile perché no nel senso è un buon metodo per fare SEOma un buon metodo anche per permettere di ritrovare argomenti. Uno si ricordava cheabbiamo parlato di una certa cosa lo può digitare può cercare e ritrovare la puntata. L'idea era quella di metterlo in un div nascosto con un disclosure indicator con una scritta"clicca qui per vedere la trascrizione della puntata" e con l'animazione che quando loclicchi la pagina diventa... perché se no la pagina diventa un canovaccio enorme e rischidi schiacciare dei contenuti troppo in basso. Nascosta e ovviamente tu che sei il nostrografico professionista dovrai produrre il tasto un bel tastoche dica l'idea di questo lo stiamo dicendo a te Micheleche sei il nostro grafico professionista. Ah c'è un altro Michele. Chi è che fa tutte le settimane queste meravigliosecioè non le fa le IAI. Però chi è che dice le IAI come farle. I strumenti di grafica incredibili come Google Sheets. Ogni volta ogni volta qui è come e oggichi interroghiamo uno con la testa nello zaino l'altro sotto il banco uno alcesso. Finisce sempre così. Ma è possibile non riusciamo a reclutare un graficoprofessionista tra gli ascoltatori di digitalia che ci dia una mano perqueste piccole cose in cambio di abbondanti remunerazioni. Va beh una chiamata alle armi vediamo se qualcuno se qualcuno si fa sentire. Con cosa cominciamo? Cominciamo con Twitter down, le API di Twitter. Cosa è successo? Francesco, dai, riassumi tu. In effetti, come potevamo non aspettarci questa cosa? In questi giorni, qualche giorno fa, di colpo tutte le app di terze partiche fanno da client alternativo di Twitter si sono trovate di colpo sconnesse,nel senso che le API, cioè il meccanismo di collegamento fra le applicazionie il server di Twitter ha smesso di funzionare. Non per tutte, per appunto, ma per quelle chemimano il fatto di essere un client alternativo a Twitter. Quelle che fanno qualche tipo diintegrazione come gli sistemi che postano in automatica una certa ora, hanno continuato afunzionare. È apparso all'inizio un possibile errore ma un po' la cosa sembrava talmentetanto mirata eccetera. Ma può capitare qualcuno che scambia un file. Ma questo è impossibile,Non penso che ne sentiremo mai parlare di cose del genere. Vedrai, "Hold my beer". Dici? Ok. "Hold my airport". Anche perché franco sono 7/8, una decina di colonne più avanti, non ci arriviamo. Comunque, poi dopo un po' è venuto sempre più il dubbio,finché agli ultimi articoli, mi sembra di stamattina, di ieri, c'erase hai bisogno di conferma è che sia stato fatto apposta,è stato scritto sullo slack interno, sull'hacchiata interna di Twitterche è stata proprio intenzionale. Non è la prima volta che succede. Quindi sull'hacchiata interna di Twitter,un messaggio privato che in qualche modo è lickato ed è venuto fuorie si è capito, si è inteso che, tra l'altro, si è rientesoanche perché Tweetbot avevano più di un token API registratoe hanno detto "Vabbè facciamo la prova, proviamo il secondo token". ha ricominciato a funzionare e dopo qualche ora ha rismesso di funzionare anche. Tutto perfettamente in linea con il Twitter di Musk, nel senso che cambio di policy senzaessere annunciato, problemi, problemi, problemi, si protesta su internet, si cerca di capirese è volontario o meno, se si tratta di un errore, poi di solito la policy viene ritiratasenza essere stata neanche annunciata pubblicamente. E alla fine c'è sempre un leak di uno screenshotdello slack interno di Twitter che più o meno confermache era tutto volontario. Poi vi dico l'articolo che uscirà domani mattina massimo mercoledìche gli iscritti a Twitter Blue a 8 dollari al mesepotranno utilizzare le API. Questo è il copione ormai lo sappiamo. Vuoi usare le API con la tua applicazione? 8 dollari. che ha perfettamente senso nel Twitter di Musk. Ma in generale aveva senso anche prima nel senso che Twitter vivee viveva di pubblicità ma sui client alternativi ci mettevanoo la loro pubblicità o non mettevano ma di sicuro non con il Twitter. Ma non è ok d'accordo però diciamo che la soluzionedi una persona normale è parlare visto che gli improntati diretti con le appe dice guarda d'ora in avanti il contratto è questo d'ora in avanti io ti passo le pubblicitàaddirittura ti do una API apposta per richiedere la pubblicità e tu devi richiederne una ogniche ne so 10 tweet una ogni 30 secondi oppure te le infilo nella timeline cambiamo il formatoJSON e ci aggiungiamo un oltre ai vari tweet anche le ad tu devi mostrarli perché se tibecchiamo che non le mostri la tua la tua la tua la tua. quello che succederà di fatto però avendo... Oh Dio non lo so!Quello che succederà cioè!L'hai letto sul libro di Nostradamus? Che si comera!L'hai letto sul libro di Nostradamus che è quello che succederà? No ma allora... Mask ha sempre fatto in questi ultimi mesi, l'abbiamo visto,tira la bomba poi fa un passettino indietro che comunquegli fa tenere un pezzettino di punto e come dicevo o lo metterà dentroTwitter Blue, metterà il livello Gold per poter usare le applicazioniapplicazione che qualcuno si inventa oppure dirà ok adesso però dovete far vedere anchela mia pubblicità col mio sistema. Di solito questo tira e molla lo fa nel giro di pocheore e in situazioni dove magari non ha il toro per le corna, qui il toro per le cornace l'ha e quindi non ci sarà nessun motivo. Qui non è ancora uscita nessuna comunicazioneufficiale. A parte questo leak. Da venerdì e da sabato sono quattro giorni. Insommanon è che non ci sia stato il tempo di farlo, cosa? È una mossa sgarbata, una mossa sgarbata nei confronti di persone che hannocostruito un business e mantengono le loro famiglie attraverso questeapplicazioni, questo onesto lavoro e fare una roba del genere è veramente unaroba da bullo. Ecco, per tanti altri versi sapete che ho cercato didifenderlo e di dire beh vediamo dopo, vediamo il risultato, vediamo la fineperò ecco la fine. .. che non sia difendibile per questa azione se è veroperché adesso usiamo il "se è vero" che è stata intenzionale così e non e c'èostilità nei confronti di altre aziende ok però l'abbiamo detto penso in questi15 anni digitaglia tante volte perché non è la prima volta che twitter chiudele API poi le riapre le cambia le limita le riapre tutte. .. si però attenzione. .. le app sonoquelle che hanno creato gli hashtag la community hanno creato tutto quello cheTwitter adesso per cui cancellarle da un giorno all'altro è veramente un. .. Sì ma c'è una questione proprio di forma è vero che Twitter ha sempre apertochiuso aggiunto tolto ha detto ha aggiunto delle feature solo dal sito nonaccessibili alle API poi ad un certo punto ha detto va bene però ha sempreavvertito prima ha detto ragazzi guardate che tra quattro mesi... Benni... Sì da oggi a domani senza comunicazioni senza non mi ricordo che sia maisuccessa una roba del genere. Ha sempre dato degli out-out, ha sempre dettonon è mai stata certamente elastica ma sempre comunicando quello che facevaabbiamo deciso che a un certo punto la cosa più grossa è stata quando hannoimposto quelle limitazioni, ti ricordi? Hanno detto va bene, quello lì hanno avvisatofra poco non funziona più niente, di fatto lì fermate le vendite diqualsiasi client esterno. Perfetto ma comunicandolo comunicandolo comunicando. L'effetto sui programmatori è stato uguale? No l'effetto non è uguale perchéqui c'è incertezza qui c'è l'incertezza più totale cosa succede cosa succederàalmeno abbi la cortesia dici ti faccio la pelleabbi pazienza il mio business e il tuo non hanno più in comune niente nonabbiamo degli obiettivi in comune mi dispiace ognuno per la sua stradarivederci è da tagliagola ma è da tagliagola tra virgolette gentiluomochiudere così il rubinetto senza sapere se è un errore se è uno sbaglio se ci saràun se se ci sarà un ma eccetera è una roba da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da daun se, se ci sarà un ma eccetera è una roba da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da da- Non ci sono niente da fare. - Esatto. Poi, chi non ne abbia bisogno, visto che non fannovagonate di soldi, anzi ne spendono, trovare ogni centesimo da ogni possibilità, sperare che,chiudere app, qualcuno verrà sul sito e vedrà le mie pubblicità. Bene, veramente un raschiareil fondone del barile. Io la vedo anche come un non buon senso da quel punto di vista,cioè chiudere, cercare di andare a prendere altri soldi in maniera indiretta poi, appunto,non. .. è indiretta si tratta comunque del core business di Twitter la timeline èil prodotto di Twitter. Indiretta nel senso che ha fatto lo sgambetto. Benissimo. Non ha dettomettiamoci d'accordo perché era un modello di business che funzioni. Ha detto no noè in modo che non funzioni. E' gente che ha in piedi un business consistente che non è incontrasto in realtà con Twitter ma che in realtà porta gente su Twitter facilital'utilizzo di Twitter aiuta l'utilizzo di Twitter per tanti versi rendepossibile molte cose anche a livello business che a Twitter possonointeressare e che Twitter non fa. Non c'è i revenue perché lì non cientrano le tue pubblicità? Semplicemente obbligali. Da il 3 di marzodovete implementare questo, se no vi chiudiamo l'API. Bene, taglia gola mapatti chiari, gentiluomo eccetera. Quello darebbe più soldi piuttosto chechiudere completamente. Oggi, l'esperienza personale, noi gestiamo più account, iogestisco il mio account, quello di Digitalia che lo gestiamo in comune, quello di Castamatic,eccetera. Io preso dalla disperazione ho detto va bene lo faccio col browser. Col browsernon puoi essere logato in più di un account alla volta. Per passare da uno all'altro ognivolta devi sloggarti e entrarti su un altro account. Ma con Twitter? Sì con Twitter. Io con Digitalia sono dentro col mio account e quello di Digitalia. Come fai? Hai un doppio account? Non lo so però vai in basso a sinistrati puoi cambiare e fare lo switch tra gli account. Sì c'è sempre stata la gestione. Aggiungi un account esistente. Qui mi è passato perché ero... sulla app si può la stessa cosa? No sull'app? Ah sì certo anche sull'app. Sì sì sì confermo. Come si fa a provare? Però il guidami guidami guidami perché non con l'app ci ho provato di più. Allora l'app è cresciuta molto da quando inizialmente era semprestata indietro adesso in realtà è particolarmente avanti però ilciò non toglie. Andare sui tre punti in alto. Ho detto una marea di fesseria. Non ti vogliamo bene uguale. Vero? Forse. Ma infatti io ci contavo. Prego prego continua Francesco. Mi avete risolto il problema. Vedi che fare digitalia serve a qualcosa. Quindi basta possono morire tutte le altre app. Tanto abbiamo risolto la nostra per gli altri. Salutiamo con affetto e con amore tutti gli altri programmatori. Ciao. Non è vero non è il nostro pensiero. Allora per passare da uno all'altro adesso come faccio. Schiacci sull'iconina col tuo account in alto. No, sull'app devi schiacciare l'iconina che è un cerchio con tre punti nel mezzoche vuol dire qui c'è nascosto tutto quello che non trovi nell'interfaccia utentedopodiché in alto c'hai l'icona grande con l'account attualee quella piccola con l'account in background. Schiacci su quella piccola. Perfetto ci siamo riusciti. Mamma mia va bene. Va bene insomma vediamo cosa aspettarci dal signor Musk la prossima settimana. Non c'è mai non c'è mai da annoiarsi qualcosa viene fuori. qualcosa viene fuori e allora possiamo anche anticipare "Hold my beer" dove èfinito "Hold my beer"? Una corona che si chiama 2023 e parte con un cartello che peròlasciamolo come secondario e il problema, questa invece era nelle grandi notiziedel fatto che per qualche ora non hanno più volato gli aerei in praticamentetutti gli Stati Uniti poi sono ripartiti con fatica. Perché Franco? Teoricamente il sistema che è andato in blocco, che si chiama NOTAM, Notice toIronmen o Notice to Air Missions a seconda di chi dai ascolto,dovrebbe essere internazionale, non solo americano, però può darsi che ilsistema dell'invio digitale sia specifico per area, per continente o perpaese. Fondamentalmente questo sistema che coordina, fondamentalmente, che dà ibollettini giornalieri, forse anche più che giornalieri, a chiunque voli contutte le informazioni obbligatorie da leggere prima di andare in aereo. È obbligatoria la consultazione dei bollettini, no? Prima della partenza. Per tutti, anche per chi ha un piccolo Cessna con cui impara a volare con l'aeroclub,per chi vola sul gioco. Assolutamente perché dice di fatto quali sono eventualivariazioni di aeroporti, chiusure, aperture, rotte che possono essere aperte e chiuse. Le no fly zone, i pericoli. Certamente, è obbligatorio da leggere. Semplicemente non funzionavano. A quanto pare l'errore era il bloccoinformatico sarebbe stato causato da un file al database della FAA. Cioè fondamentalmente durante la nutrezione ordinaria un ingegnereavrebbe sostituito un file come un altro senza accoggersi di aver sbagliato. Va bene. Se pensavate di aver avuto una brutta giornata al lavoro pensate al povero ingegnere. C'è da fare un discorso qui, 2023, perché nel 2023 lo stato dei sistemi informaticicon importanza e con una necessità di affidabilità enorme hanno ancora questo tipo di vulnerabilità. vulnerabilità non dall'esterno ma nei confronti proprio dell'errore di chi dichi ci lavora. Il cartello postato da Sigvg che non so chi sia ungenerico utente twitter. Chi è che vuole leggerlo? Lo leggo io? Prego quellodell'aeroporto? No quello dell'albergo. Eh sì dell'albergo. Esatto che questoqua arriva in stanza d'albergo e legge "caro ospite ti chiediamo, sappi che secolleghi un qualsiasi dispositivo alla porta hdmi del televisore mandi in crash"e uno dirà "il televisore? " "No, tutto il sistema dell'hotel"Incredibile, io voglio sapere perché, come. Bravissimo, la domanda è com'è che ioattacco il mio computer all'hdmi e crasha l'intero hotel? È molto semplice perché probabilmente il televisore ha installato dentro qualche clientsmart che è in connessione con il sistema informatico dell'albergo. Sai che tanti alberghi, alcuni alberghi oggi arrivi in camera, metti la tua tessera, april'albergo e si accende immediatamente il televisore con scritto "Buongiorno dottorDilmaio, benvenuto nella tua camera" e quindi questa personalizzazione vuol dire che c'èqualche cosa che arriva al televisore che può arrivare in segnale video oarrivare tramite Ethernet e essere elaborato. L'HDMI porta anche cavi Ethernet volendo cisono alcune varianti che portano. Perfetto diciamo che se la giocano conquelli dell'aeroporto non come effetto ma comunque come. Cosa ci dobbiamo fare Francesco? Infilare l'HDMI subito. Lo so che c'èil cartello scritto dicendo per favore non farlo però l'altro dice grazieper la tua cooperazione no subito subito prima di andare a pagare. Tecnica del rigatino 2023. Ti presenti lì quando c'hai i vicini di stanza che fanno bordello. Io io ho bisogno di fare il check out e devo uscire velocissimamentea un intervento di cardiochirurgia tra 5 minuti. Mi dispiace avete i sistemi down. Arrivederci. Ci sentiamo la prossima volta. Mi dispiace. Va bene. Repubblicani e democratici si devono unire. Unitevi contro gli abusi di Big Tech. Chi è? È l'opinionista del Wall Street Journal della settimana che si chiama Joe Biden. Il presidente degli Stati Uniti ha inviato questa lettera aperta al Wall Street Journalcon una chiamata alle armi. Sì, appunto è un editoriale del Wall Street Journal in cui c'è questa chiamata alle armiper entrambi i partiti, anche se oggi come abbiamo visto ci sono difficoltà anche quandoè il singolo partito, figuriamoci così si devono mettere d'accordo due partiti, comunquecon tre temi principali, fa proprio un elenco di quelle che sono le priorità della suachiamo l'agenda digitale che poi in realtà niente di nuovo quello cheappunto un po' più nuovo è la chiamata alle armi. Il primo è unachiamata, una considerazione, lui dice dobbiamo fare delle, dobbiamo metteredavvero al centro la privacy degli americani, come le aziende tech usano etrattano e trattano e condividono poi i dati. Il secondo è invece il tema deglidegli algoritmi come quindi lui chiama a un qualche tipo di riconsiderazione poidella section 230 quindi quello che è il meccanismo che negli Stati Unitiprotegge, anzi uno scudo nei confronti dei social network. La responsabilità sui contenuti che la provvada. Esatto che li solleva dallaresponsabilità della pubblicazione dei contenuti e poi il terzo che èl'altro tema importante della presidenza Biden che è quello invece delladella competizione quindi tutto quello dei temi dell'antitrustecco che già è bello forte però chiama a un ulteriore rafforzamento diquello che dovrebbero fare anzi non fare le aziende le aziende americane diBig Tech. E poi appunto i temi in realtà sono abbastanzastandardizzati nella presidenza di Biden. Però ecco, vederli insieme e soprattutto poivederli sul Wall Street Journal, che comunque è il giornale di Wall Street, ecco fa un certo effetto. Fa parte di quella ribellione contro Big Tech che avevamo preconizzato già un anno e mezzo fa e cheda Cambridge Analytica in avanti si sta srotolando in maniera sempre più chiara e più violenta. stride un pochino con quelle che sono specialmente la parte sull'influenza indebita che hanno questi sistemi nei confronti, hanno detto che rischia diinclinare il piano del discorso democratico, quindi di far pendere unaparte dall'altra, di influenzare in qualche modo i processi elettorali,eccetera, stride molto a parer mio solo in apparenza con quello che è venutofuori dai penultimi Twitter Files questa settimana, che continuano a uscire e che si sono ultimamenteabbastanza indirizzati nei confronti, almeno una serie di release, nei confronti delleoperazioni di buona parte, almeno di FBI, nei confronti di buona parte dei media attraversoil controllo della pubblicazione di determinati tweet in occasione di quella maledetta faccendadel portatile del figlio di Biden, con altre rivelazioni abbastanza chiare ed evidenti. Allora, da una parte dici il team della tua parte durante le ultime elezioni ha fattoha bregato ha mosso ha fatto muovere l'FBI per fare in modo che in qualchemodo quella quella quella quell'avvenimento quelle notizie nonriverberassero abbastanza e anzi hai utilizzato il il mezzo utilizzatotwitter per screditare per screditarle perché non solo sono state sono statefermate nella circolazione di notizie ma si è amplificato il fatto che fosseche ci fossero i russi dietro. Già la settimana prima direi i Twitterfilesal riguardo parlavano più della parte di blocco, di cercare di bloccare lanotizia e di non farla circolare. Questa settimana il contrario, di far circolarequesta idea che dovevano esserci per forza i russi dietro. Con tutti i tweet emessaggi interni dentro Twitter di gente che lavorava lì dentro e diceva "ma quinon riusciamo a trovare nessuna connessione, non c'è nessuna attivitàrussa e niente e l'FBI che insisteva no dovete collegarlo è certo di qua e dilà e quindi di no. Ma non mi sembra però in questo giro fosse fosse l'FBI. Sì sì, c'era... Era relativo al memorandum di David Nunes che era uned ancora un senatorerepubblicano che aveva fatto un "papapà submitted a classified memo to the house"aveva richiesto alcune informazioni relativo agli abusi dell'FBI nell'ottenereun FISA, quindi quelle famose richiesteFreedom of Information certo. Esatto. No no no. Faisal è la corte nascosta. Faisal è la corte nascosta. Sì sì non ènon è Freedom of Informationè la corte nascosta. Non mi ricordo. La trefoglia. Esatto. Adam Schiff... sto cercando perché mi sono ovviamente perso, sono in quelle dellasettimana scorsa forse, sono finite qua. Va bene, comunque quello che dicevo è chein realtà per quanto possano sembrare in disaccordo da una parte team Biden cheutilizza o ha utilizzato e viene fuori col cerino in mano che ha utilizzatoTwitter per in realtà cercare di far pendere dalla sua parte e Biden che dàcontro a Big Tech non sono due cose in contrasto. Secondo me delineano quanto oggi la politica si sente in difesa, in pericoloin generale nei confronti di Big Tech. Io sono convinto che quando, sbagliando nei modi e nei metodi, c'è stato questosono stati questo tipo di interferenze e questo tentativo di trovare il colpevolerusso, semplicemente il team Biden era ancora bruciato dalle elezioniprecedenti Cambridge Analytica e tutto quanto e quindi era convinta... Il discorso dell'email di Hillary più che altro fu quello... è il peccato originale. E certamente, era convinta che in qualche modol'avversario avrebbe di nuovo fatto qualcosa di sporco per influenzarel'andamento delle elezioni a suo favore e allora è a campo libero, loro han fattogli sporchi l'altra volta, lo faranno ancora di più questa volta, ci saranno irussi di mezzo e quindi lo facciamo anche noi e quindi tutto questo, puressendo una cosa assolutamente sbagliata, non fa capire come una parte o l'altra abbianoin mano, ma semplicemente che oggi la politica è in ostaggio, la democrazia è veramentein ostaggio di questi colossi della comunicazione via web. Sì, ma infatti anche il discorso che dicevamo poc'anzi della section 230 va in quella direzioneperché la riforma non è che va a me andrebbe a mettere ulterioriulteriori protezioni nei confronti di BTEC, tutt'altro andrebbe a rendere piùfacile quel discorso di andare a citare in giudizio un Facebook o un Twitter perquello che oggi viene pubblicato dai suoi utenti. È un meccanismo sbilanciato cioè questi la posizione in cui sono i giganti dellarete oggi rischiano di essere un motore di squilibrio nei confronti di questimeccanismi anche quando non c'è una mano cattiva dietro. Cioè, Twitter era inquesta, da come viene fuori Twitter in questa vicenda, era una banderuola. E' fondamentalmente una banderuola potentissima che a seconda degli inputche prevalgono era in grado di muovere il lago della bilancia ma non per volontà interna. Sì, poi forse internamente c'erano più dipendenti di una certa parte politica per cui eranopiù influenzabili da una parte che dall'altra. Sì, probabilmente, certamente, ma il problemaè che hanno dei meccanismi interni troppo fragili e una potenza troppo grossa. È comela presa hdmi nella televisione dell'albergo è la stessa cosa capito cioèse ci sono dei giganti che sono così grossi così grossi che sono in grado dicambiare e basta che un tizio dell'fbi faccia la voce grossa e una notiziaimportante non circola o un'altra falsa circola che cambia tutto per cui ilproblema non è che hanno meno la responsabilità il problema è cheesistono queste strutture. Il problema è grosso. Si infatti non è che c'è una soluzioneNon è che c'è una procedura interna per la quale queste decisioni possono essere prese in maniera ferra, in maniera trasparente ogni volta. No, non esiste. Non esiste quel mondo. Esatto, qui la verità è che in tutti questi Twitter Fights, cosa che salta fuori è che non è Twitter che cerca di controllare, smuove. Twitter viene smossa. Viene picchiata. dai potenti delle compagnie e quindi ancora peggio è un'arma chespara in giro per i fatti suoi a caso. Esatto, è un mitragliatore che è lì e che ognivolta che qualcuno lo sfiora spara però ha una portata di fuoco gigantesca equesto è il problema. Però a quel punto il problema non è dell'arma, il problema è chepossa esistere, che il governo, Barba, la missile aerodinamica TD, Barba. .. Il problema sono tante cose e anche cheC'è questa arma ha questa potenza e che è un unico cannone e non sono tantepistolette ad acqua ma è un unico cannone. Ma l'arma ormai c'è nel senso è giustopensare in futuro di non avere più armi di questo tipo? È possibile? Non lo so speriamo. Ma queste armi ci sono e quelle che ci sonodobbiamo capire come non farle sparare non farle sparare in questo modo nonpermettere al primo che passa di dare veramente la sua valigetta di soldi e odi potere e contemporaneamente sparare dove vuole. Gli altri retweeter filesdi questa settimana sono quelli relativi, prima o poi ci sarebbero arrivati, eraabbastanza preannunciato, sulla gestione della pandemia e dellecampagne vaccinali. Con questi sono usciti due diversi twitter files, unosu questo membro del board di Pfizer che di fatto pressava twitterannunciato come fosse come col suo titolo precedente perché in precedenzaclassiche porte girevoli americane era un è stato uno dei dei dei capi dellaFood and Drug Administration uscito di lì è diventato membro del board diPfizer ma quando le sue segnalazioni venivano inoltrate dagli stessilobbisti usati dall'FBI nota bene nella nella nella questione precedente per cuicon una commistione di nuovo di interessi e di voce eccetera questiparlano per per lo Stato o parlano per un privato eccetera e questi qui lesegnalazioni di questo Gottlieb che era che era il membro del board di Pfizer edicevano bloccate questo bloccate questo bloccate quello in realtà venivanoannunciate come sono segnalazioni di un ex chairman della FDA in realtà. Lui aveva dimenticato di cambiare la firma dell'email. Esattamente. bloccando delle informazioni che sembravano che erano assolutamente valideche sembravano valide ora e all'atto pratico oggi si sa che sonoassolutamente valide tra cui uno dei più chiari era quello che diceva non c'ènessuna giustificazione per vaccinare tre giorni dopo un guarito dal covidvaccinarlo tre giorni dopo perché abbiamo già chiaro per la storia ditutto quello che sappiamo su immunologia e poi si è dimostrato chiaro anche per ilCovid può essere quantomeno inutile, forse controproducente. Il tweet inquestione chiudeva con "se invece non avete avuto la malattia,correte a vaccinarsi". Per cui non era né un tweet di un anti-vaxxer e non eracertamente un tweet anti-vaxxer, ma è stato bloccato perché poteva in qualchemodo mettere in discussione l'efficacia, la campagna vaccinale e ovviamente ii bilanci. E certamente. E infatti perché il problema di tutto questo non è tantoquello nel singolo caso in questo caso neanche twitter perché poi comedicevamo poco anzi anche in questo caso il safety board di twitter si qualchevolta ha lasciato bannato qualche volta invece non ha fatto nientequindi anche quello non è lì la storia la storia è nell'attività lobbistica chenegli Stati Uniti ma non solo perché non è soltanto negli Stati Uniti diciamonegli Stati Uniti magari a dei livelli veramente giganteschi anche per comestrutturata la legislazione che è entrata in questo caso a gambatesa su Twitter. Con una commissione però pubblico privatopericolosa perché gli stessi lobbisti che lobbizzano presso Twitter per FBI eper il governo riportavano in realtà le voci di Pfizer privato dicendo che lasegnalazione arrivava da un ex chairman dell'FDA per cui proprio con il massimodell'inganno capisci e quindi questa famosa pistola con la sicura con lasicura che non funziona col grilletto facile era facile anche farlo girarestessa cosa l'altro l'altro twitter files che è uscito oggi parla delledelle pressioni di Pfizer per bloccare quei tweet e quel hashtag di questi eaddirittura l'attività di interi governi stranieri che cercavano di spingere lapolitica verso la liberalizzazione e la produzione di vaccini a basso costo peri paesi in via di sviluppo. Cioè ragazzi qui siamo. .. vari brevetti fondamentalmente. Qui siamo a livelli da dottor Mengele. I paesi poveri non devono avere accesso al vaccino, il vaccino deve costaretanto per l'Italia e la Germania come per la Repubblica Centrafricana. Bloccate su Twitter tutti i movimenti che dicono il contrario. Qui siamo veramente da corte dei diritti dell'uomo. E questo ripete quello chesuccede su Twitter immaginatevi in un ministero della salute cosa può succedere. Certo certo. Immaginatevi poi sugli altri perché chi ci dice che Instagram,Facebook, TikTok, ci sono diversi. No no, lo sappiamo, non è che chi ci dice, lo sappiamobenissimo. Cioè l'ufficio del tizio dell'FBI e del direttore dell'FBI dentroMello Park, dentro al headquarter di Facebook lo conosciamo dai tempi quandovi ricordate dall'intervista di Zuckerberg che era finito sullacopertina del Time Magazine per cui insomma questa questione di Elon Muskdentro a Twitter ha veramente sconvolto un po' il panoramada una parte con le sue bravate, le sue cacchiate, le sue mosse veramente dastronzetto e però queste cose qui che in realtà ci fanno capire tutto delmarcio che non sarebbe mai venuto fuori senza uno stronzetto del genere adda agitare la barca. Un marcio che non riesca a capire se gli faccia bene o male, se glifarà bene o male. Sicuramente ma lui lo fa. Per cui paradossalmente sembra quasi che sista facendo il martire che si auto sabota. E' quel tizio che si taglia le balle perfar dispetto alla moglie, certamente. Qui lui deve fare dispetto ai democratici, devefare dispetto a un certo tipo di narrativa, deve fare dispetto a un certo tipo di poteriche li vede come avversi al suo modo di vedere l'universo, per certi versi puòanche aver ragione per altri torto, ma con la stessa modalità e la stessagrazia di quando chiude l'API per tweetbot e lascia senza lavorosviluppatori che hanno campato e costruito le loro aziende su questacosa qui, per carità. Certo è un te l'avevo detto perché l'idea che fossepericolosetto costruire dei business interi sull'API di un'azienda unica cheera pericolosetto lo sapevamo già. Ci sarà un floreleggio di client perMassodon dai. Sì già annunciato. La voglia sì sì praticamente tutti quelliche fanno quello per Twitter sono messi a fare. Han capito come andava l'aria. Han capito come andava l'aria. Non male, non male. Un social federato e ci speriamo daitempi di. .. come erano quelli che mi hanno dato anche la. .. di Diaspora. Diaspora, vi raccomandate Diaspora. Diaspora doveva essere un Facebookdecentralizzato e "federato". Credo sia ancora in piedi, ci saranno tre utenti. Diaspora Social, vediamo un pochino. Diaspora Foundation. org. Decentralizzazione, libertà, riservatezza. Scegli un pod, registrati, partecipa allediscussioni. Vedi che sono ancora in piedi, hanno anche tradotto in italiano. sarebbe ropirla se non se non innestassero un qualche tipo dicompatibilità col fie diverso in questo momento perché sarebbe propriocavalcare l'onda non saprei se c'è qualcuno all'ascolto che ha navigato sudiaspora o conosce un po' bene... che hanno compiuto dieci anni quindi comunquequesta desiderio di. .. infatti la maglietta che mi hanno mandato è già tutta buccheratanon la metto più, era molto molto cheap devo direVa bene prima di. .. no dai fa ancora un argomento poi produttori esecutivi. Questa roba qui dal Brasile mi son già dimenticato perché lo metto in scaletta. Ah sì sono sempre siamo sempre sul discorso commistione social politica. E' un LFBI? Prego sì. Magari Francesco. Qua è un LFBI brasiliano? Più o meno per la Corte Suprema. È una corte, sì. Se non ho sbagliato c'è una corte, non so se è la Corte Suprema Classica,ma c'è un giudice che è deputato a essere praticamente quasi un dittator per quelloche riguarda le elezioni, come fosse un grande arbitro durante il periodo elettorale e cheha tutta una serie di poteri e in questo momento di fatto gli ha messo in mano le chiavi diinternet. Li hanno detto. .. ricordo bene Francesco. Alexander De Moraes che è sia uno dei giudici della Corte SupremaBrasiliana ma poi anche come è stato potenziato negli anni scorsi in cuic'era Bolsonaro al governo per fare sistemi di check and balance con lacon la presidenza. Ecco il problema che la cosa adesso non sta andando bene. scappata di mano. Esatto, è un po' scappata di mano con tutta una serie di poteri chepoi vabbè non sono assolutamente esperto di politica né del sistemabrasiliano però da quello che si legge dagli articoli del New York Timescomunque gli sono stati dati dei poteri per intervenire in maniera molto rapidasia con azioni di polizia e qui si parla di una, si usano degli articoli, si parladi una chat con alcuni dei top dei più grandi imprenditori americani, dei più grandi imprenditoribrasiliani che dicevano "eh però se preferirei un colpo di stato piuttosto che il ritornodel workers party" che è quello di Lula che poi ha vinto l'elezione ecco questi qua dopoun po' si sono trovati la polizia in casa. Interventi sul giornalismo e sui social networkcon richieste forti di emozioni di contenuti. Potere di censura totale. Effettivamente potere di censura sotto la bandiera delle fake news. Ovviamente perché il discorso delle fake news che è quello che è servitolo ricordiamo è lo stesso che è servito a fare determinate pressioni durante lacampagna vaccinale è quello che è servito per fare determinate pressionidurante il discorso della valigetta del computer del figlio di Biden ecceteraper cui qui il New York Times libera un po' dai suoi condizionamenti e dalle sue cosedella politica domestica per cui sappiamo che il New York Times spende abbastanza dauna parte qui più libera da quei condizionamenti New York Times titola "Per difendere la democrazia". Non è che il Brasile sta andando un po' troppo in là? effettivamente la maggior parte delledelle dittature che siano dittaturegenerali o dittature specifiche in determinati ambiti come quello che puòessere un potere di censura totalenascono tutte tra enormi applausi di solito comefacciamo così per difendere la democraziadovete darmi poteri totali e revocare la costituzione perché io difenderò la democraziache non è male no non è male come come come concetto ma la gente ci che i popolici cascano sempre. In Brasile comunque non è la prima volta che chiudono accesso a vari sitisocial network l'avranno già fatto con WhatsApp in un momento in cui rischiavadi creare casini sociali quindi è un'arma che usano spesso. Sì diciamo tutti i regimi in questi anni. Non dovrebbe essere un regime il Brasile è questo il problema. Non c'è una storia abbastanza complicata e complessacome la buona parte dei paesi dell'America Latina. Certamente queste pulsioni sono ancora più forti e meno controllateche magari nel nostro paese o negli Stati Unitio forse sono semplicemente più evidenti, non saprei dire. Però comunque è una buona cosa che questo tipo di problematicheche vengano fuori in più parti del mondo contemporaneamente e che quindi vengono additatedai media, specialmente in questo momento che c'è una grossa sensibilità nei confrontiappunto di questo problema, io non lo chiamerei neanche di questo potere, ma è proprio ilproblema di questo squilibrio, di questo nuovo polo chiamiamolo. Se il giornalismo era unquarto potere. La comunicazione online è un quinto potere come dicevamo prima. Un primo potere. E' un primo potere. E certamente, e certamente. Diciamo che il buon William Gibson non scriveva cazzate alla fine degli anni70 quando parlava delle zaibasu e della secondarietà della politicadei governi a determinati tipi di organizzazioni. produttoreli ringraziamo tutte le settimane sono i produttori esecutivi e sono la linfavitale di Digitalia sono è l'upgrade che fanno gli ascoltatorinoi vi chiediamo di considerare Digitalia come una trial gratuita lafacciamo ascoltare gratis la pubblichiamo gratis vi chiediamo diassaggiarla vi chiediamo per piacere col cuore in mano nel momento in cui entra afar parte la vostra routine di dare qualcosa in cambio. Nel gergo delpodcasting 2. 0 si chiama "value for value" ma lo fanno anche con le merendinenella sala pausa delle multinazionali e col carretto dellafrutta e della verdura in Scandinavia. La gente passa, prende le fragole, lascia unobolo, lascia i soldi che sono scritti lì senza che nessuno controlli e tutti lofanno perché sono civili. A noi piacerebbe che questo meccanismofunzionasse con pari civiltà anche sulla rete e vi chiediamo non vicostringiamo una cifra non vi diciamo cosa costa Digitalia, siete voi che dovetedecidere che cosa vale Digitalia. Guardatevi dentro con sincerità. Noi lavoriamo cercando di creare un prodotto che costruisca sempre piùvalore ma non diamo un numero, il numero lo date voi. Quanto vale per voi ricevereDigitalia, ascoltarlo settimana dopo settimana. Questo valore lo trasformatein un numero e ce lo mandate indietro con i mille meccanismi che vi mettiamo adisposizione Satisfay, PayPal, Bonifico, Bitcoin, Podcasting 2. 0 e noicontinuiamo a lavorare remunerati per voi, come giusto che sia. E' giusto chequalcuno lavori non remunerato? Certo no. Vorreste mai voi lavorare non remunerati? Sono sicuro di no. Dateci una mano che noi continuiamo alavorare per voi e a ringraziarvi come fa Francesco. Con grandissimo piacereintanto dico a tutti i nostri ascoltatori di ascoltare oggi attentamente la listaperché c'è un grande ritorno ma non faccio ulteriori spoiler. Allora iniziamoringraziare i Value for Value che ci fanno appunto il pagamento tramitestreaming via Satoshi, Nicola Fort e Nuccio. Mitici pionieri, pionieri. Perpetualexecutive.com, scusa Francesco. Prego, prego. Perpetualexecutive producerdonazione singola ma tutte le settimane da un euro arriva da Manuel Zavatta eDavide Tinti, un euro anche da Vincenzo Ingenito, 1,11 da Carlo Thomas eattenzione 1,50 prendete nota di questo numero poi capirete perché da parte di Marco Mandiache scrive un commento codice 3. 0 adesso i migliori dimisti iniziano a seguirci andiamoavanti con le donazioni singole di un euro e cinquanta di Andrea Guido due euro Alessiola squadra di Alessio Ferrara,tre euro Marco Grecchi,Michele, Francesco Falzarano eGabriele S. Grandissimi,grazie. Gruppo delle donazioniricorrenti da tre euro ognimese. Davide Capra, Giuliano,Arcinotti, Luca Ubiali, MarioGiammona, Simone Podico,Raffaele Viero, CalogeroAugusta, Dennis Crosso, LuigiRicco, Roberto Medeossi,Antonio Taurisano, FedericoTravaini, MichelangeloRocchetti, Renato Battistin,Alessio Cerrettini, Raffaeledi Milano, di Milano, diMonica, Foto GP di BarabinoMarco, Alessandro Morgantini,Christophe Sollami e DiegoArati. Mitici, grandissimi,grazie. Quattro virgola ventiseiarriva da compagnia improv, APSo APS che dir si voglia, no,APS, lo sappiamo. Corre, corre,concorre, quasi un perpetuoallora mai. Grandissimo Giovannicon la sua compagnia perl'improvisazione APS. Grandissimo, come grandissimianche le donazioni di correntiGiovanni Priolo, Michele Olivieri, Emanuele Libori e Letizia Calcinai. Grandissimi, grazie. 5,32 ci arrivano da Davide Dari e da Carlo Annibale cheaggiunge un messaggino che a noi piacciono sempre tanto. Come ho fatto asopravvivere tanti anni senza podcast? Soprattutto come ho fatto senza Digitalia? Grazie ragazzi. Grazie a te Carlo, grazie che sei arrivato da poco e hai già capito ildi Digitalia. Te ne siamoveramente grati. Grandiproduttori che ringraziamotutti quanti. Dieci euro tuttii mesi arrivano da FabrizioBianchi e da Paolo Tegoni. Dieci virgola cinquantottooggi da Roberto Bredi dodicivirgola sessantotto da AndreaDraghetti e lead executiveproducer della puntataRiccardo Nuti con i suoicinquantasette euro e unbellissimo messaggio. Perventidue mila ventitré ecco irisparmi messi da parte nelvostro salvadanaio suSatispey. Mitico. Un piccolocontributo per continuare adiffondere la cultura digitaledigitaliana. Continuate cosìciao da Riccardo Nutti. Mitico grazie Riccardo. Ilsalvadanaio di Satispey è unbel modo eh se per per ehpotete farlo anche voi vi fateil la lo streaming delpodcast in due punto zerosenza podcast in due punto zeroimpostate lo sapete come si fasul su Satispey si puòdi un'altra parte di unquadrataio dove si infilano inautomatico ogni mese pochicentesimi eccetera e una voltaall'anno gli arrotondamentidei resti. Coi resti, con gliarrotondamenti certamente evoilà alla fine dell'anno ditealla fine dell'anno questo lomando a Digitalia con gliauguri di buon anno e di buoncompleanno. Un centesimo diqua, un centesimo di là e siarriva a delle belle cifre conuna lead executer producer shipcome questa è Riccardo Nuti emica poco. Grazie a Riccardo,digitalia. fm, lì trovate tutti i link per contribuire, dare una mano. Value for value. Noi lavoriamo, voi ci date qualcosa in cambio, noi continuiamo a lavorare per voi. Qui non si finisce mai di parlare di Twitter, spero che sia l'ultima in scaletta questasettimana ed è quella di Twitter che sta prendendo in considerazione di vendere ii nomi utenti attraverso delle come si chiamano delle delle aste delle aste. Michele Di Maio chi offre di più? Chi offre di più per Michele Di Maio? La prima cosa è stata chi non usa Twitter da più di dieci minutigli possiamo cancellare direttamente l'account perché vuol direche non sta venendo pubblicità. A quel punto pare che questi nomi che sono stati liberatida fratto con una bella domanda va beh ok chi si compraIl buon vecchio Mickey Six e poi va a retweetare a nome suo. Insomma non è bellissimo da un punto di vista di privacyperò oggi Twitter già funziona così che se tu cancelli l'accountchiunque te lo può registrare e quindi. Inizia a funzionare per i domini per i domini web. Esatto però dipende da chi sei perché in realtà non ho mai capitoper quale motivo ma le poche volte che è scadutoche sono scaduti i domini grossi ed era successo forse addiritturaFacebook era successo qualcuno di molto grosso e qualcuno l'aveva registratoe poi... Gli avevano rubato Google. .. E poi erano arrivati i Marinee hanno preso per l'accollotto l'altizia e hanno detto "adesso è vero che tu volontariamenterestituisci il nome di dominio al signore Eric Schmidt" ed era tornato indietroBeh in Italia c'è la famosa casa di Armani, il ristorante Armaniche volevo utilizzare il suo cognome. Non la conoscevo questa. No beh storica èproprio una proto internet di quando ancora i domini si compravano via faxche c'era tale ristorante non so cosa michele armani o qualcosa del genereadesso il nome non me lo ricordo e quindi essere registrato armani. itveramente come primissimo dominio quindi quando erano ancora tutti i libri poi èarrivato il buon george armani che ha detto no armani sono io lo voglio. Sono più armani io di teEsatto, e invece di dirgli "va beh trattiamo, parliamo e mettiamoci d'accordo" è arrivato direttamente "no sono solo io Armani, tu non puoi esserlo"Lui dice "ma io mi chiamo Armani, è il mio nome, è il mio cognome" e questa cosa poi è finita purtroppo male da un certo punto di vistanel senso che han dato ragione alla zinga Armani e questa cosa è abbastanza storicaDavide non vince proprio mai nel mondo reale, giusto nella Bibbia e questo dovrebbe far suonare un campanellino. Luca Armani si chiamava così. Nel 2003. Eo, cosa ti devo dire? Io fossi stato il giudice avrei detto che il dominio Armani non lo può registrare nessuno. Uno si registra LucaArmani.com, l'altro si registra Giorgio Armani, Emporio Armani, sti cazzi Armani e finisce lì. Oppure si vendono i sottodomini, uno si prende Giorgio Punto Armani e l'altro Luca Punto Armani. Certamente, ma perché? Tra i due litiganti. Soluzione salomonica. Capitolo machine learning. Poco oggi, poco machine learning. Qualcosina sì, le nuove mid-giorni è quello che mi fa sempre più,più che mi impressiona sempre di più come risultato. Questa foto della questa foto si foto questo renderingdella immagine generata storm trooper di Star Warsdonna in abito nuziale è un qualche cosaper tutti i giorni con le finiture dorate molto altodi altissimo livello. Io credo che sia una metafora del matrimonio. Lato oscuro e roba del genere. A proposito di metafore abbiamo cominciato a vedere scissionein streaming. Voi l'avete visto scissione? No. Gli americani ne ha parlato benissimo,ha sempre sentito parlare benissimo, lo sto guardando. Lo trovo un po' noioso, non sose sapete un pochino quello che è il concetto dietro a scissione. Lo trovo noioso perchéIo ho sempre considerato che lavorare dentro una multinazionale fosse esattamente così. Non ci vedo niente di fantascientifico o di strano. Guardatelo e poi fatemi sapere voi che avete esperienza di lavori del genere. Ti faremo sapere. Tanto non trovate. È pubblicato su Apple TV Plus. Sono sicuro che voi un abbonamento a Apple TV Plus ce l'avete e quindi trovate il modo di vederlo. Sempre esce. No in realtà ha fatto bene con un ottimo cast eccetera però meno entusiasmantedico poi magari andando avanti lo diventare più abbiamo visto tre puntateperò ecco meno entusiasmante di quello che sembrava da quello che avevosentito su podcast americani ad Estremanka. Nvidia. Nvidia permetterà di mantenere livelli da uncanny valley nel contatto visivo quandosiete in chat, in telecamera. Sì allora Nvidia ha già un'applicazione che si chiama Nvidia Broadcast che è quellache fa uso delle funzionalità, dei motori, delle sue schede grafiche per aggiungere qualcosaa quelle che sono tipicamente le videoconferenze. Avevano iniziato con la rimozione del backgroundper poterlo sostituire, quindi fare un green screen, rimuovere i rumori dai microfoni,eccetera. L'ultima cosa che hanno fatto, non sono i primi, ma quello che hanno fatto adessoè sicuramente impressionante come qualità, è il centrare le pupille, perché la problematicadi tutte le webcam che sono poste in alto se uno guarda in faccia la persona con cuista parlando sta in realtà l'effetto è che stia guardando più in basso e se inveceuno guarda la webcam guarda negli occhi la persona ma non di fatto. Non aveva pubblicizzatoanche Apple in uno dei suoi keynote che avrebbe introdotto un qualcosa del genere dentro FaceTime. Sì sì, infatti questa cosa c'è un po' dappertutto. In tutti i sistemi, i computerHuawei ce l'hanno, i computer Apple se non mi sbaglio hanno una cosa simile. Funzionamalissimo perché io quando sono in chat in video chat con Eloisa appena Twittero qualsiasi ai finestra mi cattura lo sguardo non mi stai guardando che cosastai facendo immediatamente. Ti stai guardando. C'è un rivelatore. Quindi devi comprarti anche tu una scheda Nvidiacosì devi usare il broadcast perché gli pare che proprio ti centri le pupille daqualsiasi direzione e c'è questo esempio che hanno fatto vedere delgiornalista che ci ha provato e guardava veramente lontano dalla webcam egli occhi continuava a saltellare avanti e indietro perché l'algoritmo non capiva sestavano guardando in camera ma non troppo o stavano non guardando in camera continuavaa fare avanti e indietro. Per il resto no l'effetto è molto particolare anche perché unocrea una estranità perché l'occhio è talmente puntato perché è vero che quando parliamoinsieme io guardo te in faccia ma non guardo sempre solo te in faccia. Mi guardi sempre letette quando parliamo. Non volevo dirlo così in pubblico, l'occhio gira, vaga, quindi puòcapitare. Ecco cosa serve, si potrebbe avere anche nella vita reale. In real life, invidiaIRL. Ecco cosa servono gli occhiali di Tim Cook per la realtà virtuale con gli scherminiche ti fanno vedere anche gli occhi che stanno dietro. Hai capito? Sono puntati all'esternogli schermini per occhi adesso sono seri. Ma sì ma davvero. Sarebbero la soluzione a un milione di problemi. Era uscito un leak che aveva lo schermo anche all'esternoche faceva vedere gli occhi sintetizzati di chi porta gli occhiali. L'occhiale per guardare le zinne è fantastico. Se poi fosse anche. .. Questo non sarà il titolo della mutante. No anche se stavamo per scriverlo. Comunque se fosse anche che ti tira dritta la testa. Non capite niente di sé o voi? Non capite niente. No vabbè tanto scegli tu. Riusciste ad adrezzare anche l'intera testa. Avete presente il meme del ragazzo che si gira con la ragazza di fianco? Risolviamo anche quello come problema. Il mondo è a posto. Certamente, certamente. E invece questi che si sono messi a fare test, esperimenti sul pubblicocon sistemi di machine learningun'azienda che ha un servizio internet di consulenza, di appoggio, come dire, sioffrono a persone, specialmente giovani, con delle difficoltà di tipopsicologico, un counseling non professionale mettendoli in contatto conadulti in grado di in qualche modo dare dei consigli e un conforto, un qualchecosa senza una specificità in ambito psichiatrico o psicologico, però disupporto a persone che abbiano bisogno di qualcuno con cui parlare in momentidi difficoltà. Hanno implementato, hanno l'API di GPT-3, che conosciamo bene, efondamentalmente è messo su questo sistema che proponeva, non direttamenteall'utente, ma proponeva alle persone che dovevano interagire con gli utentidelle risposte pre scelte, pre configurate, sputate fuori da gpt3 chepoi appunto queste persone potevano o meno modificare e mostrare poi come sefosse farina del loro sacco agli utenti ignari. Da una parte hanno visto un miglioramento dell'efficienza del sistemasia in termini di soddisfazione da parte degli utenti sia in termini divelocità della risposta e quindi anche di efficacia perché ovviamente a secondadi quanto velocemente ogni operatore riesce a rispondere puoi gestire unnumero maggiore di richieste. Dall'altra però hanno avuto delle grossecritiche da parte di commentatori e comunità più o meno non so se sonoqualificati proprio come comunità scientifica ma comunque come espertinell'ambito delle delle come si chiama dei comitati etici e comitati dicontrollo dicendo ragazzi voi state facendo della sperimentazione senzaraccogliere nessun tipo di consenso informatoquesta è una cosa veramente brutta, gli hanno detto lawyer up cioè"vocatizzatevi" traduciamolo in italiano. Sì, infatti la loro difesa è stata proprioquella, ossia che non qualificandosi come un esperimento scientifico non avevano lanecessità appunto di dare quel consenso informato di cui parlavi tu. È ovvio che poi dal puntodi vista puramente etico non è stata comunque una cosa bella perché poi si tratta di ragazzigiovani e che poi come spiegavi tu la risposta veniva comunque sempre mediatada un. .. era possibile che l'essere umano quindi il counselor mediasse, modificasseo rifiutasse la risposta proposta dall'intelligenza artificiale però a meè venuta in mente la stessa storia del pilota automatico. Nelmomento in cui tu hai quella possibilità di avere la macchina che comunque prendedelle decisioni per te, ecco il livello di attenzione del tuo cervello comunquescende e quindi secondo me è più probabile che tu scelga quello che tipropone l'intelligenza artificiale anche se è come dire è buono abbastanza. ma è comodo sicuramente ma qualitativamente si è buono abbastanzase io mi sforzassi magari riuscirei a fare di meglio. Ed è responsabilizzante soprattutto che oggi è spesso la parola d'ordine. Se ci metto farina del mio sacco e succede un casino è colpa miama se il casino succede perché io ho ritrasmesso quello che mi ha detto unsistema che mi ha dato l'azienda se si scazza è colpa dell'azienda. Mi ricorda molto quell'articolo di cui abbiamo parlato un po' di settimane fa, forse primadelle vacanze, della persona che di mestiere faceva il babysitter appunto a un chatbotche affittava case se non mi sbaglio, o vendeva case. Anche lì c'era un meccanismo similedi fatto di supervisione e controllo e lì di fatto il risultato era questo ridurre comunqueal minimo termine l'intervento umano. In questo senso la supervisione quindi non èun qualcosa che porti del valore veramente, ma semplicemente un controllo di quando l'intelligenzaartificiale sbrocca completamente. L'equivoco è sempre quello di chiamare l'intelligenza artificiale, di considerare che sia un'imitazionedel pensiero umano quando in realtà non lo è. Questo vale sia per questo argomento cheper quello del copyright che verrà fuori dopo e dire "va beh ma è come uno che imparaa disegnare guardando i dipinti di questi autori e poi dipinge lui, non paga mica ilcopyright". Ma non è come, perché ce l'ho nera e della prova per pensare che questemacchine siano come producano qualcosa di analogo ad una persona. Bisogna dimostrareperché sono come una persona. Nessuno l'ha mai fatto. E qui vale la stessa cosa. Che differenza c'è con il call center del tizio che ascolta le domande dell'utente,le mette dentro un computer, il computer gli dà una risposta preformata o due rispostepreformate e lui sceglie quale delle due dare. Ci succede tutti i giorni oggi quando chiamiamocall center. I call center funzionano tutti così oramai. E' uno dei motivi per cui nonservono un cacchio. Non risolvono mai un problema almeno a noi geek perchéquelle cose pre, quelle risposte prefatte sono tutte cose che abbiamo. Riavvia ilsistema, hai controllato che la spina sia inserita nel muro o roba del genere. Però qui il discorso è esattamente lo stesso e non è un sistemaautomatico con delle risposte preimpostate non impostate in manierain maniera deterministica ma in maniera stocastica e probabilistica attraverso un software probabilisticodove sono stati infilati una marea di dati in termini di conversazioni umane. Difficilesempre capire quello che è il limite. Certamente fare esperimenti su pubblico ignaro, specialmentesu pubblico sofferente ignaro è brutto. Fosse stato veramente un trattamento di tipo medico,tipo psicologico, licenziato eccetera era roba da metterli in galera. Il fatto chefosse una chat dove la gente chiama per chiacchierare, avere un consulto nonprofessionale eccetera a me sembra renda un pochino meno grave la cosa. Nonbella, non giusta, ma un pochino meno grave. IlMicrosoft, ecco che arrivano i soldi, ne parlavamo la settimana scorsa. Più o meno. Planifica di investire 10 miliardiin chat GPT. 10 miliardi. 10 miliardi escono vuol dire che si aspettano che100 miliardi entrinoin un modo o nell'altro. Allora giàabbiamo detto le volte un paio di puntate fa forseche intendono metterlo dentro Bing. Bing se in Italia è un motore di ricerca secondario perché effettivamente non è conosciutissimonegli Stati Uniti ha una quota di mercato importante, probabilmente potrebbe aiutarloa crescere. Dall'altra parte già adesso ci sono dei servizi, cioè Cortana che èil sistema di assistente intelligente di Microsoft, è presente non come scatolotto, come le nostrelicchie, ma all'interno dei computer e soprattutto all'interno di Office,all'interno di Dynamics, all'interno delle applicazioni importanti diMicrosoft. Quindi arricchire tutto questo con la potenza di OpenAIrende effettivamente ancora più importanti quei prodotti e quindiancora più di valore nell'ottica di Microsoft 365, quindi servizi inabbonamento sempre più estesi sempre più. Leggevo anche di quella intenzione di mettereOpenAI dentro al programma di email. Qui l'articolo dice. Outlook? Si qui parla di WordEmailperò WordEmail è un prodotto WordEmail io conosco Outlook dentro Office. Non l'ho maisentito nominare penso che sia l'editor probabilmente di scrittura di Outlook. Ecco è possibilepossibile. In effetti già Google, già Gmail ti dà quelle frasette prefatte dirisposta. Microsoft Teams che è il sistema di chat anche ti permette dirispondere già con delle risposte abbastanza azzeccate dall'utente. Immaginati una roba che non ti propone semplicemente di aprire unaun'e-mail con "carissimo Francesco come stai? " ma che ti proponga parti di testogrosse, rilevanti, con interi documenti, esatto e con significato. Dentro a strumentidi utilizzo non comune ma ubiquitario a livello mondiale, perché se parliamo digmail e di outlook, no, parliamo. .. Arriveremo a un punto che non sapremoquando ci arriva un'e-mail anche da una persona comune da Michele Di Maio se è veramente lui a parlare o se ha lasciato parlarechat GPT. Brutto è brutta questa cosa è veramente brutta. Ma guarda considerando la media delle mail di lavoro guarda. Su lavoro non sto facendo un discorso di lavoro, sto facendo un discorso invece di personale, di corrispondenza personale privata. tra tre esseri umani. Torniamo al discorso di scissione. So benissimo chequando tu mi scrivi perché sei dipendente di un'azienda non mi scriviqualche cosa di tuo, ma mi scrivi perché in quel momento sei un robot e nonpretendo nient'altro. La discussione che faceva Michele era importante nel sensoche nel mondo del lavoro comunque il sistema Outlook Teams, in realtà ilsistema Microsoft 365 quindi è tutto collegato, permette di mandare mail chemimano da una parte sono automatismi dall'altra sono commenti rispostegenerate l'utente che integra a volte sonosolamente degli ok alle 12 15 c'è c'è un sistema che non è più la classicamail con va bene gentilissimo dottor solerio buongiorno spero che la mia lacolga felice eccetera anche se arrivano anche quelle ogni tanto anche searrivano quelle e sono quelle letteralmente non scritte poi dall'essereumano. Per cui il fatto che venga aggiunto un sistema di autocompletamento, di creazionedi modelli prefatti, di suggerimento di qual è direttamente la risposta giusta, semplicementeva a ridurre il tempo di organizzazione del lavoro, della scrittura in quello che Giacomoè con qualcosa che sta facendo Maikos, che fa già benino. Non era di quello che stavoparlando Francesco. No ho capito cosa intendi, sto solo dicendo che esistenon cambia niente. Il tipo di comunicazione ormai è sorpassato. Si ma non c'èproblema in ambito del business in ambito lavorativo non siamo già tuttidei robot siamo già tutti degli automi e scriviamo e rispondiamo senza ilnostro cuore la nostra personalità tranne persone particolarmenteilluminate che riescono anche in determinati ambiti lavorativi a metterecuore a mettere del proprio però ci sta quando ricevi un email di lavoro nonnon pretenditi. Ma quando ricevi un'e-mail personale è una questione diversa. Quandoricevi un'e-mail, quando Max ti manda l'e-mail di Natale con i suoi auguri e la sua. .. èun po' una per noi è una ricorrenza no? Sai che c'è del suo, c'è del cuore eccetera. Ecco se un giorno Max scrivesse una roba del genere mandandola semplicemente perchée c'è TGPT ha letto le sue email degli anni precedentie grazie a sua sapienza ne ha scritta una attualeper l'anno successivo. Mi darebbe particolarmente fastidio non capirese l'email che mi arriva da Max cioè avremmoperso qualcosa. Avremmo perso quando non potremo più distinguere. Quella di Max di quest'anno in realtà mi avrebbefatto piacere perché sarebbe stata sul tempoperò capisco il punto assolutamente. È una forma di isolamento, è un qualche cosa che ci isola l'uno con l'altro comeesseri umani. Nel senso quando... Immagina, è trasportato anche sulla voce, visto che poi ci sono notizie che parlanoanche di quello, di sintetizzare la voce Microsoft a Voli. Voli imita la voce di qualsiasi persona semplicemente ascoltando un campione di tre secondi di quellavoce lì. Capito? Il giorno che ti telefona Francesco non sai se stai parlando con Francesco o con un computer. Porca vacca! Porca vacca! Abbiamo costruito tecnologia negli ultimi 200 anni per sentirci più vicini. Perché il telefono lo tiri su e senti quella voce ed è come avere Francesco lì vicino che ti rincuora. E che bello un contatto umano eccetera anche quando siamo lontani e riusciamo a tenerlo. Internet ancora di più eccetera. Tra metaverso e sistemi di machine learning, deepfake e robe del generecerto punto non avremo più la certezza se stiamo parlando con l'agentel'agente elettronico di Francesco Facconi o con Francesco Facconi vero. Abbiamo cancellato il sogno di Zuckerberg finto che in realtà ci hasempre preso per il culo ma in realtà è il sogno di tutti. Che la tecnologia siporti tutti più vicino, ci connetta, ci unisca eccetera. Questo tipo ditecnologie fa esattamente il contrario, rischia di fare esattamente il contrario. La tecnologia ci chiude ognuno in casa per i fatti suoi. Ma oltre a chiuderci in casa, se ci instilla il dubbio che quando io titelefono non so poi se sto parlando con te o con unaversione sintetica di te, porca vacca, è finito il nostro contatto a distanza. Cioè è una solitudine cosmica. Vuol dire o ti ho veramente davanti e non ho gliocchialini del metaverso di Tim Cook per guardare le tette davanti. Se no, se no, non ho la certezza che sto parlando. Pensa di colpo come saremmolontani. E' una cosa. .. Beh mi immagino che anche l'etichetta, l'educazione possaandare a toccare questi temi. Può essere, come dici giustamente tu, oltre chebrutto proprio scortese andare a palesarsi presso qualcuno in manieravirtuale non essendo neanche te stesso e magari appunto il senso può diventare, si speradiventi il senso comune e quindi anche se si può fare nessuno lo fa perché è maleducazione. Io spero veramente che quella soluzione, quell'artificio che c'è in quell'altro articolo di cui parliamoadesso sia fattibile e che in un qualche modo entri in voga. Se fosse fattibile credo cheandrebbe imposto per legge. Allora l'idea è che si può rendere i dati messi inpasto ai sistemi di machine learning radioattivo. Cosa vuol dire? Vuol dire chese tu metti in una sostanza, in un posto, in una cosa, deltracciante radioattivo, poi se quella sostanza viene utilizzata per faretanti oggetti e distribuirli e venderli in giro per il mondo, tu con un contatoreGeiger sei in grado di dire questo oggetto arriva esattamente da quel batchda quella serie, da quell'otto dove io ho messo il traccianteradiativo. Allora questo studio che è preliminare e non capisco benese, anche perché ragazzi, machine learning, cioè capirne oggi se fossi un esperto dimachine learning in a lato pratico non sarei qui ma sarei ricoperto dimiliardi a lavorare probabilmente da qualche parte al di là dell'oceano. Però se capisco bene l'idea è, anzi questo lo capisco bene qual è l'idea,quanto sia possibile o meno non è tanto chiaro,l'idea è che se si modificano i dati che si fanno, che si danno in pasto aisistemi di machine learning in una determinata maniera, si possonomodificare molto meno di quella che è la sogliapercettiva degli esseri umani ma tanto abbastanza che tutti i prodotti delsistema machine learning allenato con questi dati tra virgolette modificati eradioattivi siano in qualche modo tracciabili e tracciati per cui quandoti trovi davanti una foto, un'opera d'arte, un testo parlato, un testo scrittoeccetera, basta che lo fai passare attraverso un altro software che è unsistema rilevatore e lui è in grado di dirti sì, certamente questa cosa qui èstata, arriva da quei dati là che erano radiattivi. Ecco un sistema del genereimposto poi per legge, come si faccia poi a controllare una roba del genere piùdifficile, ne possiamo discutere alla fine, ci salverebbe in qualche modo da questotipo di storture. Cioè il mio telefono è in grado di dirmi guarda stai parlandoveramente con Francesco Facconi, no guarda stai parlando con una versionesintetica di Francesco Facconi. L'articolo che sto leggendo sul giornalel'ha scritto un essere umano, no l'ha scritto Chapt GPT masticando la pressrelease che è arrivata alla redazione del del del courier. La mia paura è cheuna cosa del genere crei una una corsa gatto e il topo nel senso che il momentoin cui un algoritmo è in grado di riconoscere la radioattività di unprodotto generato da un altro algoritmo, quell'altro algoritmo potrà imparare anon farsi riconoscere. Certo, però se c'è un mandato legale e ti becco a farloprima di rischiare una roba del genere se sei New York Times, se sei Apple, sesei Google eccetera ci pensi due volte prima di fare una roba del genere. Certo che ci sarà sempre chi agisce ai margini e cerca di, però se la leggedice, se il GDPR dice, la versione del GDPR tagliato su questo tipo di temidice che tu che gestisci sei obbligato a mettere i sistemi del genere nelmentre tu cerchi di aggirarli corri dei rischi grossi. Bene avevamo parlato due tre settimane fa c'è la Cinache sta cercando di fare esattamente questo. Il watermark. Riconoscibile esatto un watermark rende riconoscibilele creazioni dell'intelligenza artificiale. Poi vai a capire come fai invece a far se lo devi farea rendere riconoscibili quello che è un po'generato dall'intelligenza artificialema con il tocco con il tocco dell'essere umano. Quindi come il concetto di Made in Italyno? Che basta che sia fatta una virgola alla fine in Italia dei Made in Italy. Bisogna definire. E beh di nuovo dipende da quanta forza politica ci metti dietroperché sul Made in Italy sappiamo le porcate ma se tu vendi come Chianti Dopeuna roba che fate in Brasile ti saltano al collo e ti sgozzano per cui dipendesempre dalla forza politica che metti dietro a determinate scelte determinatileggi e regolamenti. Ecco. Va bene. Michele, mi hai messo poco tempo prima che venisse fuori, cheiniziasse una puntata, questo articolo su questa causa controStable Diffusion e Mid Journey? Sì esatto, quella che credo sarà la primaalmeno che viene ripresa di tante di cui parleremo e vedremo nei prossimi annianni perché tre artisti hanno lanciato questa causa contro stability AI eMid-Journey per tutto quello di cui abbiamo parlatonelle ultime settimane, ossia come copyright infringement da partedell'intelligenza artificiale. Sono tre artisti ma uno di questi credoabbia anche una preparazione da avvocato. Queste cose possono esseredecise soltanto e devono essere decise probabilmente soltanto da un giudiceperché abbiamo parlato spesso dei dubbi ma una cosa sono i dubbi etici, unacosa invece sono i dubbi legali. Da capire oggi un giudice che va a scrivereuna sentenza su questi temi lo fa con le leggi attuali, leggi attuali che non sono statescritte in un mondo di intelligenza artificiale quindi saranno i primi passi di un processoprobabilmente. Bisognerà forse poi ad un certo punto adeguare anche a livello legislativo perché oggi ilgiudice ti può dire se sulle leggi attuali e su questo credo che non ci sia tanto dubbioche questo tipo di utilizzi per i discorsi di qui sopra possano essere validi e legalidal punto di vista del copyright. Mi chiedo cosa direbbe chat gpt di arrogato su questoargomento. Posso immaginarvelo. Volevo fargli la richiesta ma in questo momento non è raggiungibilequindi non possiamo. Beh comunque diverge nell'articolo stesso dice che secondo esperti senza citareecco anche oggi non è proprio banale quello che può essere il risultato di una causaperò oggi può essere. Non è mai banale. Il diritto dove lo tiri va lo sappiamo. Però però ha senso ha senso nel momento in cui tu produci in qualche cosa. Infatti gran parte delle aziende che hanno utilizzato questi datisi giustificano dietro al fatto. E non li ho usati io. Li ha usati un ente universitario che ha trainato il modello comecome ente accademico e come ricerca e poi me lo ha ceduto. Io ho deciso di però la coda di paglia ce l'hanno o quantomeno la vulnerabilità. Il dubbio l'hanno avuto e credo che Microsoft prima di mettere 10 miliardi in OpenAIper voi è lecito l'utilizzo del genere? Personalmente a voi fa sentire bene? Fa stare bene una cosa del genere? Non lo so è talmente nuovo e talmente complicato che onestamente io non misento di mettermi da una parte ed è anche talmente potenzialmenterivoluzionario. Chi è? Era Snowden che lo diceva qualche settimana fa. Può esseretalmente rivoluzionario per genere umano che mi sento oggi di non darti unarisposta definitiva. Sì cioè in qualche modo me la stai dando mi staidicendo che probabilmente non va bene ma che se tarpiamo le ali a questa roba èpossibile che perdiamo l'occasione di sviluppare un qualche cosa che siatrasformativo in modo buono. No, anche senza il primo pezzo oggi non ti so direse probabilmente non va bene. Sulla seconda parte sono abbastanzad'accordo ma non ti so dire se probabilmente non va bene. Io ho riflettutomolto anche perché ho ascoltato tanti parlare in un verso e nell'altroriguardo a questo tema. Il tema per metterlo semplice è, ha diritto unaqualsiasi entità, che sia Google, che sia OpenAI eccetera, di prendere i dipintidel pittore famoso o meno famoso di oggi, gli scritti di Michele Di Maio, i podcastdi Franco Solerio e senza chiedere permesso a nessuno buttarli dentro unsistema, costruire, allenare una rete neurale e poi dare al pubblico questarete neurale gratis o a pagamento. Ecco a mio avviso questo per come noiesseri umani, per come la nostra cultura, la nostra civiltà ha sempre considerato iprodotti dell'ingegno, questo non è giusto. Punto. Se poi pensiamo che dobbiamo in qualche modo pensare a un'eccezione perché questo quista costruendo delle cose che ci porteranno dove nessun uomo è mai giunto prima, d'accordo,parliamone. Però il concetto di "sì, alla fine dei conti, quando tu rilasci il tuo dipinto,produci il dipinto, lo metti su internet, lo metti lì in modo che chiunque possaguardarlo, ispirarsi e imparare e magari dopo averlo visto crearne degli altri equello non ti paga certo il copyright" è vero, è vero, ma nel momento in cui ioproduco un'opera d'arte fino al 2022, io l'ho sempre rilasciato con deicontratti espliciti in certi casi e dei contratti impliciti. Cioè io lo metto lì, metto la mia foto in un museo di fotografia perché so chela gente lo guarda, imparerà a fare le fotografie, imparerà a dipingere quellovuole le persone e non esisteva un sistema informatico che in qualche modo... Non c'era nel tuo contratto né implicito né esplicito. Ma stai parlando di un contratto sociale o di uncontratto legale con una licenza? Sto parlando di contratto legale, stoparlando di contratto legale. Cioè io. .. l'opera nasce e noi come culturaconsideriamo l'opera come di proprietà di chi l'ha fatta. Punto. Questo è assodato. Se tu scrivi una cosa quella roba lì è tua. Dopodiché. Facebook potrebbe non essere d'accordo. Facebook è d'accordotant'è che ti fa accettare un eula dove dici che tu consenti accedere questacosa a Facebook perché la utilizzi in determinati modi che sono esplicitamenteesplicitamente scritti nell'eula di Facebook. Ora, tutti questi diritti sono tutti miei finché non li cedo, ma li devo cedere in qualchemodo. La maggior parte sono ceduti esplicitamente con dei contratti a Facebook, all'autoredel libro, a chi gestisce la galleria fotografica, all'editore che stampa il mio libro e aa chi compra il libro ci sono un determinato dì. Ci sono tutti diritti che io non cedo esplicitamente o "implicitamente" per determinati usi,nel senso che non è che tutte le volte che qualcuno compra il mio libro io gli firmoche gli do un permesso, ma abbiamo un uso fondamentalmente che quando uno mi compraun libro mi sta dando dei soldi e io gli do il permesso di leggerlo, di studiarlo, diimparare a scrivere, di imitare il mio studio in qualità di essere umano. Ma io non homai ceduto a nessuno né esplicitamente né implicitamente il diritto di darlo in pastoa un computer che simula un essere umano, per quanto vogliamo considerarlo un computerche simula un essere umano. Quindi dal punto di vista logico formale questo diritto nonce l'ha, non ce l'ha Google, non ce l'ha OpenAI, non ce l'ha nessuno. Poi possiamodiscuterne se dobbiamo darglieli perché è un campo della scienza moltopromettente e quello che vogliamo. Ma oggi non vedo nessuna giustificazioneche possa dire sì perché quando tu lo cedi a Michele Di Maio che impara adisegnare la stessa cosa lo puoi cedere a OpenAI che impara a disegnare. Noperché OpenAI non è un essere umano, io non ho mai venduto un libro, un dipinto aa un'intelligenza artificiale. Ma neanche Michele Di Maio è un bot. Ecco per cui nonla vedo proprio la giustificazione. Poi possiamo discutere se sia opportuno, se sia giusto,se faccia bene vietare questo tipo di cose, se c'è bisogno di legiferare per moderarle,watermarkizzarle, come avevamo detto, tutto quello che vogliamo. Però quindi io facciol'avvocato del diavolo. Tu mi stai dicendo allora che questi stanno bruciando miliardidi dollari e che domani si troveranno 50 miliardi di dollari di diritti da doverpagare agli autori. No, non dico che andrà così, non dico che andrà cosìperché chi ha 10 miliardi di dollari da spendere in tribunale il giorno d'oggi hasempre molto più ragione di chi ha mille lira in tasca, purtroppo, ma dal punto divista formale, etico, dal punto di vista penso che in realtà non dovrebbero averenessun appiglio e dovrebbero pagare come dei banchi. Sono due cose diverse però il punto di vista è il punto di vista legale. Certo certo io stavo facendo un discorso di cosa è giusto secondo me. Non chi vincerà in tribunale. Chi vincerà in tribunale lo sappiamo vincerà Disneyvincerà Apple vincerà Google e finisce sempre così. In qualche raro caso in questo periodo però c'è qualcunoche ha iniziato a dire va bene non facciamovincere sempre Google e compagnia bella. no? Vedi GDPR, vedi la lettera di Biden e compagnia. È un periodo di transizione, tuttoquesto vedremo da che parte penderà l'ago della bilancia nei prossimi mesi, però eccose dobbiamo dire che cosa è giusto, che cosa è etico, quella è la mia idea personale. Ecco, poi che siano tecnologie fighissime sarebbe veramente un peccato abbandonarleo azzopparle, sono il primo a dirlo. Però occhio perché quando ci innamoriamo troppodi certe tecnologie e le lasciamo andare senza freni e senza cosa, ne abbiamo parlato tuttala puntata di come vanno a finire le cose. Come vanno a finire come vanno a finire anche le Teslaquando metti l'autopilota e quando toglie. Avete visti il video? Non so se ricordate il The Blues Brothers, il film. Si è il primo che è il secondo hanno delle scene che a me fanno rideredi incidenti in cui una macchina salta sopra l'altra. Si è abbastanza una firma del film dei Blues Brothers. Ecco più o meno c'è stessa cosa nel senso chea poche ore se non mi sbaglio dall'annuncio della beta del full self drivingquindi del pilota automatico vero non più il vecchio autopilot che di fatto è un cruise control evolutosi vede questo filmato nel quale una macchina Tesla su corsia di sorpassoin un tunnel sotto il Bay Bridge di San Francisco. Inchioda poi in realtà nel filmato non sembra che inchiodi però rallentasi ferma abbastanza velocemente. Nella corsia di sinistra su una strada tre quattro corsiesi butta in quella sinistra e inchioda di brutto. Esatto dietro ci sono una serie di macchineche fanno carambola uno dopo l'altra otto totalmente. Con feriti anche bambini e robe del genere. Esatto poi la fosse statoante acquisizione di Twitterda parte di Elon Musk. Quindi forse fosse successo sei mesi fa. Mi sarei aspettato su New York Timescomparire l'articolo con a Tesla ha dettoche sicuramente dai log l'autopilotanon era inserito. A oggi la vedo più difficile che scapparesu New York Times una notiziaun articolo del genere. Non è ancora uscitoperlomeno sta cosa. poi vedremo vedremo vedremo. Però effettivamente è un comportamentoche sono quei comportamenti che quando li vediamoappunto a vederli così in video a proposito di watermarkdi dati radiattivi a un geek ricordano molto di piùun computer bugato il comportamentodi un computer bugato piuttosto che quello di un essere umanoimpazzito oppure ubriaco. È vero da anche voi questa impressione. c'è un... prego. La verità è che il bugger in tutte le altre macchine nelsenso che se le altre macchine fossero state auto-auto avrebbero tenuto ladistanza di sicurezza necessaria per. .. perché la macchina davanti puòinchiodare per qualsiasi motivo, è suo diritto. Sì, se c'è un motivo vero inrealtà su tante strade ha più corsie poi c'è anche un limite, non solo inquesta strada, ma c'è anche un limite inferiore di velocità sulla corsia disorpasso. Esatto però diciamo che in questo caso ecco se le auto dietrofossate auto auto anche loro avrebbero frenato dolcemente. Ok ok. Quindi è il bug umano. È il solito discorso di incompatibilità tra l'analogico e il digitale, tra la carne e la macchina. Deve vincere la macchina. Ciao macchine vi salutiamo vi vogliamo benericordatevi di noi tre. Tant'è che Tesla sta lavorando secondo questo studio perrendere proprio incompatibili con gli esseri umani le sue automobili perché èuscito questo studio scientifico che dimostra come effettivamente i controllitouch su un'automobile sono molto più pericolosi e meno agibili. Aspetta Tesla? Tutte le case automobilistiche oggi. Beh insomma diciamo che Tesla è quella che si è spinta più in là. Tesla si è spinta con il giga iPad in mezzo allo schermo però ormai questacosa di mettere tutto su touchscreen, le vari controlli fisici è stata purtroppouna brutta abitudine di cui penso che abbiamo parlato spesso e si è dimostratoanche lì non ce ne stupiamo che soprattutto per certe cose sono piùfacili da raggiungere quando c'è un controllo fisico nel quale il guidatorepuò avere memoria tattile, memoria motoria. Non sono più facile ma più sicurepiù sicure? Si, essendo facile da raggiungere, essendo che lo puoi fare con memoria motoria,cioè senza guardare, senza pensare, tipo, ma non dico mettere le frecce che è un'ovvietà,ma cambiare il volume dell'autoradio. Se la manopolina rotonda ha una certa distanzadal tuo corpo, sedile eccetera, devi solo allungare il braccio, girarla in senso orario,metti il volume, la butti a palla e a quel punto torni a guidare, non hai distolto gliocchi. Il momento in cui devi cercare sullo schermo e vedere che poi non toccagiusto, fare lo slider eccetera eccetera rischi lì invece di distrarti ed èquello che succede. Mi dispiace che siamo andati lunghi e che questiarticoli sulle città zona 30 non riusciamo ma sono sicuro che verrannoche verranno fuori ancora questi temi nei prossimi mesi, le prossimesettimane. Facciamo solo i complimenti al Corriereal post per avere pubblicato entrambi l'articolo con la stessa foto presaesattamente dallo stesso sito il correre senza neanche l'attribuzionecompletamente come se fosse il sarino del loro sacco il post mettendol'attribuzione dicendo dal blog di tizio caio senza però mettere un linkperché per carità su internet queste cose i link ipertestuali si scrive dalblog di francesco facconi senza mettere il link per cui complimenti veramente atutte e due. Ringraziamo il Corriere della Sera che ha titolato "Tutta MilanoZona 30 dal primo gennaio 2024". Tutto sia vecchio. E' il solito titolista amico di Michele. Non è proprio così. Spoiler, non è proprio così. Potrebbe essere, io aggiungo un. .. speriamo di no, ma poi ho delle motivazioni, ma insomma ne parleremoprima o poi. Sì, peraltro il concetto, il nome di Zona 30 è fuorviantegià al nome e è un errore di marketing colossale. Poi per carità va bene neparleremo però chiamala chiamala città sicura, chiamala città umana, chiamalaquello che vuoi. Zona 30 è come dire d'ora in avanti farete tardi al lavoro,dovrete alzarvi un'ora prima. Non è proprio una genialata. Però va bene evisto che l'abbiamo nominato in apertura John Deere ha mollato, vi ricordate ilproduttore dei trattori che non lasciava i poveri contadini riparare i propritrattori e li obbligava a comprare i suoi pezzi di ricambio a costi altissimi epagare i suoi interventi di manutenzione a costi altissimi, ha dovuto mollaresotto pressione legislativa e politica e ha aperto un programma di. .. ha modificato le sue licenze e permette appunto ai proprietari pur rimanendoall'interno di determinati parametri di sicurezza eccetera di riparare i trattori. Dovrebbe pubblicare anche della documentazione. Esatto, l'ha fatto appena prima che fosse obbligato. E allora sotto pressione dicevo io. Ha detto "sì ho deciso che vi avvonti spontanea volontaria". In un gesto di grande liberalità e di magnanimità abbiamo deciso. Sarò buono. Beh quello dei trattori poi in realtà è stato uno dei primissimi settori che ha pesatola pripista, ha aperto il dibattito sul diritto della riparazione che poi ha avuto ripercussionianche sui dispositivi elettronici che ci piacciono tanto. Però quello dei trattori è stato uno dei primi. I trattori sì e la batteria dell'iPhone no. Adesso Tim Cook tocca anche a te. Quell'oro l'ha già fatto. Se ti prendi a noleggio una costosissima macchinae costruisci l'iPhone puoi farlo. Non ho capito non ho capito. Mi sono perso qualche cosa. Allora Apple ha dato negli Stati Uniti per orail kit a noleggio per riparare gli iPhone. Anche in Europa adesso dovrebbe essere disponibile. Basta quindi pachi l'ira di Dio per noleggiare questa macchina. L'ira di Dio dei pezzi di ricambio compatibili. L'ira di Dio dei manuali perché devi comprare anche i manuali. A quel punto puoi cambiare la batteria. Però puoi. Ti ha detto che sia gratis. Tim Cook è un fenomeno è un fenomeno è un fenomeno. E' la reincarnazione. Aspetta aspetta vediamo John Deere. E' la reincarnazione di Hitler. Tim Cook secondo me adesso mi fa una causa. Si scherza è Tim dai si scherza. E mica neanche tanto, mica neanche tanto. Gingili del giorno, dai. Digitalia chiude sempre così con i Gingili del giorno, i regali dei digitaliani per i digitaliani. Le voci di Digitalia selezionano per voi hardware, software, letteratura,qualsiasi cosa che abbia attinenza digitaliana, che abbia colpito la loro curiosità,stravolto la loro esistenza, qualsiasi sfumatura nel mezzo, vediamo Francescoesistenza sconvolta o un po' di meno? Ma era tanto rilassata la mia esistenza, nel senso che ho trovato questo gioco che fa parte di una serie di giochiche stanno andando di moda negli ultimi anni, vi ricordate quello che guidava il camion in autostradaper portare le merci in tutta Italia, no? Ci sono tutti questi giochi estremamente di simulazione realisticain cui dici "vabbè ma poi perché? " eppure poi uno si fa prendere e ci gioca. Il gioco che mi staintrippando, non so anche come si chiama, è "Lone Mowing Simulator" cioè simulatore di taglia erbaFrancesco ma vieni qui, non usare il simulatore, che ti faccio capire? No ma è come quando c'eravi a Farmville, non andavi a zappare nei campi, zappavi nei campi di Facebooke in questo caso vai a tagliare l'erba nei campi digitali. La cosa è un gioco senza motivazionecioè in realtà si, costruisci il tuo impero di tagliatori di erba, man mano ingrandisci ecceterama in realtà di fatto è un simulatore che ti permette di rilassartistando in mezzo a questi prati completamente virtualie fra l'altro in questo momento ha super sconto su Steam a 1,45€una cosa del genere e soprattutto è gratis per gli utenti di Prime GamingTwitch Prime, Prime Twitch, non ho mai capito come si chiama perché cambiano nomeperché se no c'è anche chi paga per falciare il prato virtualmentese non hai Prime, no sì, anzi ha parecchio come giocoquindi per tutti quelli che hanno Prime possono addirittura andare sotto di quaè un gioco per il weekend, un gioco per la sabata e la domenicadopo che tutta la settimana hai giocato al simulatore di guidare il tir in giro per Europa e consegnare merciil sabato e la domenica ti rilassi col simulatore di falciare il pratoBenissimo. Esatto e se si rompe puoi aggiustartelo tu perché è un simulatore John Deere. Ho capito, ti do il codice. Va bene. Però devi imparare il COBOL. Lone Moving Simulator su Steam, su Amazon Prime, eccetera. Grazie Franz. Michele. Abbiamo accennato al tema delle zone 30. Se siete interessati al mondo della micromobilità personale elettricache va dai monopattini alle bici elettriche o perché no anche i pattinii pattini elettrici ci sono anche ci sono anche quelli nell'ultimo numerovi consiglio di scrivervi a questa newsletter che si chiamamicromobility newsletter molto semplice in cui appunto due volte a settimana senon ricordo se non ricordo male si ricevono aggiornamenti su tutti su tuttiquesti temi. Cosa molto interessante se odiate le newsletter come le odio iopochi sanno, anzi quasi nessuno sa, che Substack in realtà ha anche i feed RSSè un po' complicato andare a recu. .. cioè, complicato, non sono pubblicizzati nellamail però basta che andate nell'indirizzo della newsletter e ciaggiungete /feed che potete anche comodamente leggere le newsletterin un bel feed RSS. In un bel aggregatore RSS. Fantastico. A proposito dimicromobilità mi ha mandato una bella email il nostro carissimoascoltatore Giuliano Arcinotti con il panegirico della macchinetta che hacomprato la Citroen AMI. Magari ne parleremo una delle prossime volte. L'avete mai vista? Se ne vedono girare per Milano? A Milano ce n'è qualcuno. E' caruccio, è caruccio. A parte il fatto che non c'ène riscaldamento nell'aria condizionata che mi preoccupa un po' per girarcimagari a luglio o a gennaio però è piccolina probabilmente si si si siriscalda alla vecchia maniera bu e asinello e si rafresca aprendo lefinestre però sì questa roba della micro micro mobilità mi intrigamoltissimo grazie a Michele per il gigilo grazie aGiuliano per la segnalazione l'ultimo gigilo invece è una roba unpo più di cultura generale che arriva dalla rete ma è una roba che i geek piacequesta qui ed è un articolo su come i babilonesi facessero a conoscere laradice di 2 fino alla sesta cifra decimale non scrivendo su un foglioanche perché non avevano i fogli di carta i numeri eccetera ma con dei segnigrafici su una tavoletta dei disegni geometrici e dei segni grafici su unatavoletta e rigirando in maniera abbastanza leggetelo perché è unarticolo che vi ricostruisce passo per passo come questo metodo ingegnoso percalcolare la radice di 2. Lo so, una roba super geek, so che molti di quelli cheascoltano sono incuriositi da questa cosa. Dove la trovate? Sulla paginadedicata a questa puntata digitale a punto FM /656 dove trovate ancheoltre ai gingili del giorno anche tutte le notizie di cui abbiamo parlato eovviamente i ringraziamenti ai mai abbastanza ringraziati produttoriesecutiviE siamo alla fine, le raccomandazioni finali sono quelle di portare le orecchiette fresche,che non sono la pasta fatta dalla nonna, ma sono le orecchie dei vostri amici, dei protodigitaliani,i vostri amici che vi parlano di queste cose, vi ritrovate a parlare di queste cose, macome? Non ascolti Digitalia? Ebbene portateli che fate un piacere a noi, piacere al vostroamico, ma soprattutto noi cerchiamo di farvi fare bella figura. Ricordatevi del nostromeccanismo value for value, noi costruiamo, cerchiamo di dare il più valore possibile aquello che ascoltate, pensate a voi, la vostra parte, che cosa da fare. Noi lavoriamo per voisettimana dopo settimana, tutti i lunedì sera e tutta la settimana per preparare la puntata. Direi che per questa 656 è tutto, dalle mi studio Liguria 1 di Sanremo, non farmi il verso Michele,ogni tanto mi ingambero, per una volta mi ingambero solo alla fine della puntata. Perquesta 656 è tutto, dalle mi studio Liguria 1 di Sanremo, un saluto da Franco Soleri. da Allo Studio di Milano Isola un ciao da Michele Di Maio e un ciao dallo studio di Milano Città Studi da Francesco Facconivorrei vedere voi6562022si ho capito ma tu non sei un cretino dislessico che ha deciso di farepodcasting all'età di 30 anni e all'alba dei 50 è ancora lì che insisteognuno ha le sue peneci sentiamo la settimana prossima con una nuova puntata di Digitalia[Musica]

Dallo studio distribuito di Digitalia

Produttori esecutivi:Vincenzo Ingenito, Carlo Tomas, Marco Mandia, Andrea Guido, Alessio Ferrara, Marco Grechi, Michele Francesco Falzarano, Davide Capra, Giuliano Arcinotti, Luca Ubiali, Mario Giammona, Simone Podico, Raffaele Viero, Calogero Augusta, Denis Grosso, Luigi Ricco, Roberto Medeossi, Antonio Taurisano, Federico Travaini, Michelangelo Rocchetti, Renato Battistin, Alessio Cerretini, Raffaele Marco Della Monica, Fotogp Di Barabino Marco, Alessandro Morgantini, Christophe Sollami, Diego Arati, Compagnia Improv Aps, Ruben Livrieri, Giovanni Priolo, Michele Olivieri, Emanuele Libori, Letizia Calcinai, Davide Dari, Carlo Annibale, Fabrizio Bianchi, Paolo Tegoni, Roberto Bredy, Andrea Draghetti, Manuel Zavatta,Davide Tinti,Gabriele S.,Riccardo Nuti, Nicola Fort, Nuccio

Link

Il Network Digitalia